venerdì 15 giugno 2012

Fate Largo!!! (Edizione Cartacea)

Rimettiamo in forma "digitale" il volantino che da questa mattina serpeggia tra i nostri confini.
.....................................

Ci siamo quasi, l’amministrazione comunale di Casperia dedicherà al compianto
Silvestro Colalelli il largo antistante la Banca Etruria.

Sul nostro blog, così come nella “vita di piazza” non sono pervenuti commenti favorevoli a tale intitolazione…anzi;

Vorremmo catalizzare l’attenzione dei cittadini su alcune domande rimaste senza risposta:

  1. A cosa si deve l' intitolazione del Largo a Silvestro Colalelli?
  2. La scelta dell'individuazione dell'area (la stessa in cui è posizionata la lapide in ricordo di Arnaldo Mussolini) e l’installazione dei 3 fari richiamanti i colori della bandiera nazionale è del tutto casuale?
  3. Il Sindaco, definisce Silvestro Colalelli come un Suo collaboratore. In cosa ha collaborato? anche il Sindaco ha lavorato in polizia o Colalelli ha partecipato alla vita amministrativa di Casperia?
  4. La definizione di "eroe" è la seguente: “colui che compie uno straordinario e generoso atto di coraggio, che comporti o possa comportare il consapevole sacrificio di se stesso, allo scopo di proteggere il bene altrui o comune.” Definire “eroe” il defunto Colalelli non è discriminatorio nei confronti di persone che si sono sacrificate per il bene altrui?
  5. Nello specifico, chiunque si senta in dovere di chiedere l'intitolazione di una via può tranquillamente andare in comune ed esercitare tale richiesta consapevole che sicuramente verrà accettata?
  6. Il vice sindaco nella delibera di consiglio n° 12 del 06/06/2012 dichiarava: "non si era d'accordo sul cambio della toponomastica ...[omissis] ”. Non si era d’accordo?! ..e quindi?!
  7. Come mai alcuni nostri concittadini si sono visti recapitare gli inviti per la cerimonia d'intitolazione del suddetto largo (o quasi) ancora prima che gli atti fossero resi pubblici? 
  8. Perché il consigliere Petruccioli nelle sue dichiarazioni depositate agli atti sottolinea la “frettolosità dell’iniziativa”? Come mai non si è data risposta/notizia in merito alle sue richieste di documentazione?

Invitiamo la popolazione a ricordare alcune persone che, noi non abbiamo la presunzione di definire “eroi”, ma che hanno partecipato attivamente alla vita e alla crescita del nostro paese:

Adolfo Valentini (Sindaco di Casperia e Maestro); Antonio Masci (Sindaco di Casperia); Tullio Vigoni (Sindaco di Casperia); Primo Petrocchi (Sindaco di Casperia e Maestro); Augusto Testa (Dipendente comunale); Giuseppe Lelli (Amministratore); Benedetto Massoli (Amministratore) Virgilio Stazi (Amministratore e “Bottaio”); Primo Colalelli (Amministratore); Sesto Gilestri (Amministratore); Giuseppe Papi (Partigiano); Dott. Alfredo Pellegrini (Storico);Don Alessandro Pascazzi (Sacerdote); Giuliana Forani (Nobil Donna); Gigi Capanna (guardia Comunale); Carlo Sileri (Commerciante);  Maria Antonietta Massoli (Imprenditrice); Ezio Bianchetti (Poliziotto); Dott.ssa Bucci Zelinda (Farmacista); Stazi Lanfranco (Professionista); e tutti i nostri Caduti…

....noi vogliamo ricordarLi…e voi?


 P.s. La stampa del volantino non è soggetta a copyright (se vi va di stamparlo e distribuirlo...fate pure!!!)

Stay Tuned!!!

28 commenti:

  1. Grazie per il puntuale ricordo <3

    RispondiElimina
  2. GRANDI!!!!Concordo con il vostro pensiero e anche secondo me molti dei nomi da voi fatti andrebbero ricordati e ringraziati!!!!

    RispondiElimina
  3. Gente che ha veramente dato anima e corpo per il paese.

    RispondiElimina
  4. Casperiano Docché15 giugno 2012 13:52

    che belli i nostri cittadini che avete ricordato ..li ricordo anch'io quasi tutti. A loro va tutta la mia stima ed il mio affetto. Hanno dato tanto per gli altri al contrario di quel che avviene adesso.

    RispondiElimina
  5. nelle persone da ricordare manca un certo AUGUSTO TESTA anche se svolgeva un'unimile lavoro di"scopino"attualmente chiamati operatori ecologici,servendo il comune per 40 anni.con molta dedizione e onestà.tenendo con il suo operato il paese sempre pulito:

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro lettore ci scusiamo per l'accaduto, promettiamo di porre rimedio al più presto.

      Stay Tuned!!!

      Elimina
  6. le persone menzionate sono state una parte attiva della vita asprese, ma mi rivolgo alle aspre menti (pseudonimo inappropiato): passano gli anni ma il modo di fare volantinaggio notturno è sempre lo stesso, stavolta senza fiocchi. ma fatela finita state ridicolizzando il NOSTRO paese passate le ore davanti al computer per costruire attacchi infami al sindaco (non penso che abbia ucciso nessuno avendo accettato la proposta di intitolazione) sicuramente convengo che ci sono personaggi che meritano molto ma molto di più di un intitolazione. state attaccando il sindaco con la scusa della targa. Dubbio: non è che vi rode così tanto perchè il compianto Colalelli era di colore nero... se fosse stato rosso vi sareste inviperiti così tanto? penso proprio di no!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. JERRY POLEMICA15 giugno 2012 19:40

      Al contrario di te non credo che il colore possa cambiare qualcosa, sia se la persona scelta per la dedica fosse stata di destra o di sinistra quello che si sta criticando è il modo di questa amministrazione di operare. Purtroppo, quello che ancora non è chiaro a molti è che in un paese come il nostro di 1000 anime non si può parlare di politica e di pregiudizi. Il problema, a mio avviso, nasce proprio dal concetto di pensare prima di agire. Riporto una tua affermazione: "(non penso che abbia ucciso nessuno avendo accettato la proposta di intitolazione)" è questo il problema. IL SINDACO HA CREATO UN PRECEDENTE(peraltro a mio avviso ingiustificato perchè Silvestro non era un Santo e non un Eroe e non ci nascondiamo dietro ad un dito!!!). Purtroppo questa cerimonia domani si farà ma quanto costerà alle tasche di noi cittadini questa pagliacciata? o speriamo che tirando i dadi passiamo dal via e sistemiamo le cose?? Bisognerebbe comunicare al Sindaco che non sta giocando al gioco dell'oca ma sta amministrando un paese...

      Elimina
    2. Questa proprio non la commento , sembra troppo interessata.........mentre la risposta di Jerri polemica mi sembra molto azzeccata , e ci sarebbe molto da aggiungere....ma e' acqua passata che qualcuno sta cercando in tutti i modi di fare scorrere ancora...!!!! I pezzi di carta si possono bruciare ma i giudizi rimangono....!!!!

      Elimina
    3. Rosso, nero, giallo, verde, bianco non stiamo a sindacare l'intilazione ma il modus operandi!!!

      Elimina
    4. rileggendo quello che ha scritto anonimo del 15 giugno mi si è aperta una finestra..... aspra perchè ai volantini non hai allegato qualche fiocchetto come in passato?.......

      Elimina
    5. Che poraccio, ancora a capire chi sta dietro al sito. Apri la testa (o forse non ce l'hai) e cerca di fare qualcosa per questo paese, ha bisogno di gente come aspramente attiva.

      Elimina
    6. Nonostante siano trascorsi 4 mesi dalla pubblicazione del primo post, cari lettori, c'è in giro ancora qualcuno che cerca di capire l'identità degli autori del blog. Se tutto ciò servisse a tranquillizzarvi saremmo ben disposti a presentarci alla popolazione. Ma una domanda è doverosa: una volta "scoperte" le identità....?

      Elimina
    7. aspramente è attiva nella critica, ma, mi dispiace dirlo, non propositiva, fino ad oggi non ho ancora letto cosa avrebbe proposto o cosa avrebbe fatto se fosse stata al posto di questa maggioranza ... un pò come la nostra minoranza ha solo raccolto quattro cartucce. per l'anonimato bellissima idea, i paesani sono curiosi e solo così potevi ottenere il successo

      Elimina
    8. Caro lettore, apprezzo la tua critica ma devo contraddirti.
      Aspramente Attiva è stata propositiva sin dal primo momento criticando apertamente una giunta comunale che punta al consenso di pochi per ottenere qualche voto in più piuttosto che amministrare in maniera ottimale un paese da "bandiera arancione". Giusto per fare un piccolo elenco delle nostre "denunce":
      Pulizia dei bagni pubblici http://aspramenteattiva.blogspot.it/2012/03/urgenze.html
      Sosta Selvaggia
      http://aspramenteattiva.blogspot.it/2012/02/1-campionato-asprese-di-sosta-selvaggia.html
      Inoperosità della guardia comunale
      http://aspramenteattiva.blogspot.it/2012/03/la-risorsa-umana.html
      Pulizia sentiero di monte fiolo (grazie alla collaborazione di alcuni volontari)
      http://aspramenteattiva.blogspot.it/2012/04/i-primi-passi.html
      Occupazione di un bene comunale e deturpazione di un palazzo storico
      http://aspramenteattiva.blogspot.it/2012/05/lasprese-contea.html
      In appena 4 mesi non mi sembra poi così poco, vero?
      Per quanto riguarda l'intitolazione del largo/giardino credo sia del tutto inutile scrivere una breve sintesi, puoi tranquillamente leggere tutto quello che è accuduto in questi ultimi giorni.
      Le critiche sono sempre ben accette aiutano a crescere e a migliorarci giorno per giorno.
      Continua a seguirci....
      Stay Tuned!!!

      Elimina
    9. ah dimenticavo....vorrei porti una piccola domanda: ti sei mai chiesto per quale motivo il nostro primo cittadino non risponde mai alle nostre domande?

      Elimina
    10. cara aspramente, criticare è una cosa proporre è altro. molte persone "denunciano" quello che tu scrivi quotidianamente sul blog, me compreso. essere attivi vuol dire fare: vogliamo ripulire il sentiero di monte fiolo? organizziamoci e facciamolo.
      sta a noi cittadini in primis rendere migliore il paese in cui viviamo!
      le amministrazioni cambiano ogni 5 anni, staremo a vedere....
      forse quello che serve a un paese piccolo come casperia è essere rappresentati da persone che non sono originarie del posto, ma da coloro che hanno scelto di viverci per la sua bellezza, sololoro non potranno mai essere vittime di giochi e interessi familiari

      Elimina
    11. ah dimenticavo: il sindaco non risponde?
      forse sta seguendo semplicemente una linea politica ed è giusto così.
      ti vorrei ricordare che da sempre la satira , gli attacchi politici hanno accompagnato la carriera e il percorso di persone a capo della res publica... a volte anche a loro favore!
      PS comunque vorrei solo ricordare una cosa: noi cittadini siamo il comune e in questo caso siamo noi complici dei nostri amministratori se non facciamo nulla per cambiare!

      Elimina
    12. JERRY POLEMICA19 giugno 2012 09:50

      RISPONDO ALL'ANONIMO DEL 17 GIUGNO.
      CONVENGO CON TE CHE STA A NOI CITTADINI RENDERE IL PAESE MIGLIORE MA PERDONAMI IO PAGO LE TASSE E I SERVIZI DI PULIZIA DEI SENTIERI O DELLE STRADE DEL PAESE NON E' COMPITO MIO DI CITTADINO MA DELL'AMMINISTRAZIONE COMUNALE. NON SO CHE TIPO DI LAVORO TU POSSA SVOLGERE MA TI ASSICURO CHE IO LAVORO IN UN UFFICIO E DI PULIRE I BAGNI E SPOLVERARE NON MI SONO MAI OCCUPATO, C'E' UN SERVIZIO DI PULIZIE PAGATO DALLA DITTA CHE PROVVEDE 2 VOLTE A SETTIMANA A FARLO. QUESTO ESEMPIO PER FARTI CAPIRE CHE NON COMPETE A NOI CITTADINI.
      PER QUANTO RIGUARDA LE MANCATE RISPOSTE DEL SINDACO PERDONAMI MA NON CREDO CHE STIA SEGUENDO UNA LINEA POLITICA, ALTRIMENTI NON AVREBBE RISPOSTO NEANCHE LE UNICHE DUE VOLTE CHE HA FORNITO RISPOSTE AL BLOG.
      NOI CITTADINI POSSIAMO SPRONARE, POSSIAMO ALZARE LA VOCE, MA DI FATTO NON POSSIAMO FARE ALTRO!

      Elimina
  7. Forse qualche risposta sta qui?
    http://www.comunedicasperia.it/?p=793#more-793

    RispondiElimina
  8. Ecco la risposta del nostro amato sindaco "L’intitolazione a qualcuno di un pezzo, seppur piccolo, della “cosa pubblica”, è un atto di quelli che non cambiano immediatamente la vita dei cittadini. Si tratta di un atto simbolico che l’amministrazione comunale pone in essere per lanciare un messaggio alla popolazione, soprattutto alle generazioni future.

    In questo tempo di crisi totale, tutto ciò che riveste un carattere simbolico è considerato spesso e volentieri praticamente inutile, ridicolizzato in nome di un utilitarismo materialista che già troppi danni ha fatto alla società occidentale. Ma andando in profondità, vediamo che l’origine greca della parola “simbolo” ci parla di un qualcosa che unisce, che dà senso allo stare insieme.

    Intitolare il piccolo giardino (denominandolo “largo”) nei pressi del piazzale Oddo Valeriani alla memoria di Silvestro Colalelli, assume un valore simbolico nel momento in cui ci si richiama alla figura di una persona che ha sempre servito lo Stato con fedeltà assoluta, coltivava un grande senso di appartenenza nei confronti del suo paese natio, trovava il tempo per sostenere i progetti solidali dell’Amref in Africa ed ha lasciato prematuramente la vita terrena nelle montagne in cui amava trascorrere il suo tempo libero.

    Questi sono i motivi per cui abbiamo riconosciuto in Silvestro Colalelli un esempio, in netta contrapposizione allo storico calo di credibilità che le istituzioni possono vantare oggi nei confronti del popolo italiano, all’egoismo imperante, alle mode dell’esotismo e dell’internazionalismo secondo cui “l’erba del vicino è sempre più bella” e infine all’anticultura che sta distruggendo l’ambiente naturale.

    Questo è per noi Silvestro Colalelli, queste le ragioni per cui ne vogliamo commemorare le spinte ideali. Un uomo dello Stato, che nonostante abbia dato molto alla Polizia di Stato non se ne è mai vantato.

    Domani sarà un giorno di festa, un giorno per un ricordo, un giorno in cui avremo l’onore di avere la Banda musicale della Polizia di Stato, un giorno in cui invito tutta la popolazione a partecipare all’iniziativa che – seppur con alcuni distinguo – ha trovato il consenso unanime del Consiglio comunale.

    Stefano Petrocchi"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ringraziamo il sindaco dell'informale risposta attraverso le pagine del sito istituzionale di Casperia. Avremmo gradito che ci fosse data risposta anche alle molteplici domande che abbiamo posto.
      Iniziamo con lo specificare: è un "piccolo giardino", o un "largo"?
      Caro sindaco, Lei definisce inizialmente Colalelli un "eroe" e "collaboratore" ora lo trasforma in "simbolo"; in poche ore cosa è cambiato?
      Da qui a domani verrà ulteriormente mutata la natura dell'intitolazione?
      Può darci una spiegazione alla frase: "in netta contrapposizione allo storico calo di credibilità che le istituzioni possono vantare oggi nei confronti del popolo italiano, all’egoismo imperante, alle mode dell’esotismo e dell’internazionalismo secondo cui “l’erba del vicino è sempre più bella e infine all’anticultura che sta distruggendo l’ambiente naturale.”?
      Stiamo parlando di una risposta stile"supercazzola prematurata con scappellamento a destra" o più specificatamente di uno stile "antani, come se fosse, sbrindella il bugheria"?

      Caro sindaco, ormai la frittata è fatta, e come più volte ribadito non abbiamo alcuna ostilità nell'intitolazione del "largo", "giardino" (o qualunque cosa esso sia) al defunto Colalelli; qui stiamo a sindacare le modalità di tale scelta.
      Penso sia consapevole che tutto ciò creerà un precedente secondo il quale chiunque può fare una simile richiesta sicuro che la stessa venga accettata e approvata dalla sua giunta così com'è avvenuto.

      Cari Aspresi, vi ringraziamo per il sostegno avuto in questi giorni (seppur con qualche distinguo come è giusto che sia con un argomento così delicato).

      Stay Tuned!!!

      Elimina
    2. sindaco redicolo e patetico intitolare a una persona comune un largo o via non era un eroe di guerra e ne meno un santo e uno schifo quello che aveta fatto vergogna spero che tutti i paesani alle elezioni si ricordino e non ti votano

      Elimina
    3. Sindaco,
      o cambi spacciatore o cambi chi ti scrive i discorsi.

      Elimina
  9. Anche senza invito??????

    RispondiElimina
  10. Il Grillo Parlante16 giugno 2012 00:13

    Ma siamo proprio sicuri che la lettera l'abbia scritta il sindaco? a me puzza di Cossu.

    RispondiElimina
  11. Quando un amministratore pubblico inizia a scrivere in politichese vuol dire che effettivamente non ha più nulla da dire.
    Bravi continuate così!!!

    RispondiElimina