martedì 6 maggio 2014

Elezioni Comunali 2014 - Presentazione Lista Petrocchi - LeAli per Casperia

 PROGRAMMA ELETTORALE
LEALI PER CASPERIA
con Stefano Petrocchi Sindaco
Cinque anni fa …
siamo partiti da una situazione di fatto ben lontano dall’essere quella che abbiamo maturato e
riequilibrato. Quella stessa situazione l’abbiamo scremata, filtrata fino raggiungere una maggiore
consapevolezza tale da poter definire nuovi e stimolanti obbiettivi, nonostante lo sforzo che la
crisi, non solo italiana, richiede. Ad oggi c’è la piena volontà di attuare strategie che solo grazie alla
passata esperienza ci fa scrivere nero su bianco e fa da eco ad una voce sicura tale da poter dire:
“Si può fare”.
Il nostro programma elenca i punti di un intervento dettagliato, e comunque fa sempre
riferimento allo stato attuale che vede un nuovo concetto di modernità culturale e che sprigiona la
presa di coscienza del fatto che stiamo attraversando una trasformazione del vecchio concetto di
città, la crisi della politica, le crescenti richieste di sicurezza e le carenze del welfare nazionale. Noi
abbiamo deciso di attuare una concreta funzione pubblica di ri-qualificazione di Casperia basata
sull’esperienza, regolata da norme che investono tutti i cittadini così da essere protagonisti,
nessuno escluso, di una democrazia partecipata e responsabile.
Per una corretta azione e gestione della cosa pubblica bisogna comunque essere aggiornati e
sapere che molte cose si sviluppano aderendo a più grandi organizzazioni con un loro peso
specifico; è per questo che abbiamo aderito al “Patto per la Sabina” che porta avanti un piano
strategico per lo sviluppo del territorio nel suo complesso.
Le opere pubbliche
Partendo dal concetto che è dovere dell’Amministrazione garantire a tutta la popolazione degli
standard di vita che mirano al massimo, le opere pubbliche saranno rivolte con una accurata
gestione delle economie e la ricerca delle risorse pubbliche sia per il perfezionamento
dell’esistente così come alla realizzazione progettuale e reale di strutture che saranno utile ritorno
alla comunità.
 Studio della fattibilità di un percorso panoramico/naturalistico, pedonale/ciclabile con
annessa area attrezzata di tipo ludico/sportivo nella zona della Conca del Peccato e
recupero della chiesa di S. Lucia nondimeno il proseguimento della bonifica del fosso;
 Studio di un valido risparmio energetico per il funzionamento degli impianti elettrici in uso,
come: illuminazione pubblica, sollevamenti e depuratori esistenti e futuri;
 Riqualificazione dell’impianto sportivo esistente;
 Acquisizione e adeguamento dei rimanenti servizi di urbanizzazione primaria del Querceto
(fognatura e illuminazione pubblica) e allestimento di un’area verde pubblica; 2

 Proseguimento della bonifica nel centro storico locando sottotraccia i cavi di energia
elettrica e della linea telefonica che deturpano l’estetica del borgo (Decoro Urbano);
 Impianto di illuminazione pubblica in vicolo Caprignano;
 Completamento lavori di restauro della pavimentazione nel centro storico presentando
apposita richiesta di contributo alla Regione Lazio;
 Pista ciclabile intercomunale Casperia-Torri da via Mole Chiusette a Vescovio, usufruendo
del nuovo programma dell’Unione Europea per lo sviluppo rurale;
 Ampliamento dell’edificio scolastico aumentando lo spazio già a disposizione degli studenti
con annessi laboratori didattici;
 Dotare ogni aula scolastica di una lavagna interattiva multimediale;
 Recuperare e bonificare l’area verde adiacente la mensa scolastica quale utilizzo di spazio
ricreativo e di laboratorio;
 Studio della fattibilità di un passaggio coperto tra la scuola e la palestra;
 In base alla revisione generale già eseguita, aggiornamento della segnaletica
toponomastica in tutto il territorio comunale;
 Messa in sicurezza del tetto della palestra, in base alle norme vigenti;
 Realizzazione di case popolari nel centro storico, recuperando le abitazioni abbandonate,
come previsto dalla normativa regionale;
 Una volta avute dal Ministero dei Trasporti tutte le certificazioni di messa a norma e
sicurezza degli ascensori urbani, ci impegneremo a trovare una soluzione sostenibile tra
costi di gestione con particolare attenzione ai cittadini che più ne necessitano;
 Proseguire la manutenzione delle strade montane.
La tutela dell’ambiente
La tutela dell’ambiente quale forma culturale della dignità dell’essere e della dignità di Casperia,
intervenendo anche sul controllo delle variabili dell’inquinamento, avrà un risvolto fortemente
educativo e sarà fonte di rinnovata visibilità della Città di Casperia. Segno della Dignità di essere e
di stare a Casperia.
 Chiedere alla Regione Lazio il riconoscimento del monumento naturale di Valle Ferrara e
Fonte Cognolo nonché gli alberi monumentali presenti sul territorio comunale e come da
delibera;
 Insieme agli altri comuni membri del Consorzio dell’Acquedotto della Media Sabina (che ha
sede a Casperia), consolidamento della clausola di salvaguardia tramite la cessione della
gestione dell’intero ciclo delle acque; 3

 Censimento e recupero delle acque sorgive per la razionalizzazione dell’uso delle risorse
idriche, eliminando gli sprechi di un bene così vitale e nondimeno ridurre i costi di
erogazione dell’acqua potabile visibile direttamente sulla bolletta;
 Realizzazione di due giardini pubblici nel centro storico: uno nell’area verde sopra l’ex
mattatoio, l’altro presso il vecchio mulino in via Massari;
 Individuare e realizzare aree parco dedicate ai cani (garden dog), ideali per lo svago degli
animali e la raccolta delle deiezioni con posizionamento dell’apposito raccoglitore
antistante il parco;
 Celebrazione della “Giornata nazionale degli alberi” (legge 10/2013);
 Adesione all’Associazione dei Comuni Virtuosi, che si prodigano nella difesa dell’ambiente,
migliorano la qualità della vita, tutelano i beni comuni naturali che relazionali;
 Piano intercomunale per la regolamentazione dell’installazione di stazioni radio base, vedi
Piano Antenne, riferendoci ai più attuali studi scientifici in materia al fine di controllare le
emissioni di onde elettromagnetiche, come previsto dal regolamento comunale e dalla
legge;
 In collaborazione con gli enti preposti e la polizia locale, sarà accorto e serrato il
monitoraggio delle variabili di inquinamento atmosferico, acustico, elettromagnetico, del
suolo e delle acque;
 Istituire una commissione consultiva con tutti i fruitori della montagna, come allevatori,
cacciatori, escursionisti etc. o gruppi organizzati per evidenziare necessità e bisogni;
 In attuazione del Piano di assestamento e gestione forestale (appena approvato dal
consiglio comunale), verrà istituito il “Parco di Montefiolo” usufruendo del nuovo
programma dell’Unione Europea per lo sviluppo rurale e sarà conseguente la sistemazione
della strada di accesso;
 Prevenire il dissesto idrogeologico con un forte monitoraggio e prontezza di intervento,
dapprima già individuando le aree più a rischio intervenendo con vere opere di bonifica;
 Istituire l’uso civico legnatico, da destinare alle categorie che più ne necessitano oltre al
relativo miglioramento ciclico proprio del terreno, come previsto dal nuovo Piano di
assestamento e gestione forestale;
 Regolamentazione e controllo attivo delle emissioni inquinanti dei mezzi di trasporto, a
tutela della popolazione residente nel centro storico e nel rispetto delle esigenze
quotidiane proprie della vita nel borgo;
 Affinare la già efficace e coordinata raccolta differenziata inserendo la raccolta
differenziata dell’olio di uso domestico.
Lo sviluppo economico 4

La crisi che incombe ci obbliga a dover e saper leggere i bisogni emergenti, così da poter applicare
strategie per la realizzazione di nuove e reali attività per costruire una “Città d’impresa”. Per
questo saranno applicati dapprima degli studi che ci forniranno veri dati di fatto evitando
alterazioni e contraffazioni.
 Permane l’agevolazione sulla Tarsu per le nuove attività nel centro storico e quelle a
conduzione giovanile;
 Abolizione della Tosap per il periodo estivo;
 Attraverso la postazione dell’Urp (Ufficio per le relazioni con il pubblico), redigere l’elenco
delle professioni e dei professionisti presenti sul territorio che possono essere di valido
aiuto a chi ha bisogno di interventi nel suo privato; sarà sufficiente rivolgersi allo sportello
denominato “Offresi Lavoro”;
 Canalizzazione delle risorse disponibili in ottica di sviluppo della collettività attenendosi alle
regole della spending review, basta con gli sprechi partendo da un serio uso degli strumenti
già presenti in comune.
Commercio:
 Valorizzazione della produzione locale individuando e creando nuovi marchi di commercio
DE.C.O. (Denominazione comunale di origine);
 Valorizzare il mercato settimanale, attraverso una promozione dello stesso, così da essere
rappresentativo e commercializzante di prodotti a “Km 0” come di prodotti biologici che
artigianali ed eco-compatibili;
 In costante e maggiore collaborazione con l’Associazione degli operatori economici,
realizzazione di tutte le iniziative che portano a maggiori introiti al commerciante di pari
passo con contenimento di spesa del consumatore casperiano;
 Organizzare mercatini privati nello stile “box sale” che interessano beni e servizi (famiglia,
trasporto, riciclaggio etc.) e favoriscono circolazione di persone che vengono da fuori in
cerca di occasioni e/o di risparmio;
Imprenditoria
 Consulenza gratuita rivolta ad un team di esperti tramite il Comune per chiunque voglia
iniziare una nuova attività così da indicargli la strada, le prassi legali e gli strumenti per la
realizzazione del progetto;
 Ampliare la commercializzazione appoggiandoci al sistema ad oggi sempre più in crescendo
quale è l’e-commerce mettendo a disposizione piattaforme informatiche, con il vantaggio
inevitabile di raggiungere un numero considerevole di persone e la pubblicità che questo
comporterebbe alla città di Casperia; 5

 Acquisita la conoscenza e le crescenti aspettative si intraprenderà una seria riqualificazione
degli spazi sia pubblici che privati e degli assi commerciali.
Agricoltura
 Proseguire e ampliare l’attività e le consulenze dello “Sportello per gli Agricoltori” sempre
in collaborazione con le associazioni di categoria;
 Costituzione, insieme ai comuni sabini, di un Parco agricolo per la promozione dei prodotti
tipici locali e la tutela del paesaggio (legge regionale 1/2009);
 Costituzione dell’Arca dei Semi: deposito comune di semi a cui tutti possono donare ed
attingere, per salvare e condividere le varietà di ortaggi, cereali e legumi della nostra
tradizione agricola, affinché questi non si estinguano e possano essere tramandati alle
future generazioni. L’Arca dei Semi è un archivio vivente che salvaguarda anche le
conoscenze correlate ai semi conservati, per non ridurli a mere risorse genetiche;
 Al fine di non disperdere l’antico patrimonio agricolo con le sue tradizioni, realizzare, in
collaborazione con la scuola, le associazioni e gli agricoltori, l’ “Orto di Paese” che abbia la
duplice valenza di insegnare ai ragazzi il ciclo della vita naturale ed offrire degli alimenti alle
persone meno abbienti;
 Certificazione pascoli montani biologici.
Turismo
 Istituzione del servizio di Informazione e Accoglienza Turistica (IAT) in collaborazione con le
strutture ricettive, le associazioni di riferimento e gli operatori attivi e presenti sul territorio
di Casperia in coordinamento costante e collaborativo con i paesi limitrofi;
 Sostegno e pubblicità delle strutture ricettive anche avvalendoci dei vantaggi offerti dalle
nuove tecnologie, così come dal programma di sponsorizzazione del Comune di Casperia e
agevolate dalle indicazioni che saranno disponibili all’URP/IAT al quale rivolgersi per
pubblicizzare il “biglietto di presentazione” della propria struttura;
 Favorire, partecipare e contribuire all’istituzione del Sistema Turistico Locale della Sabina
(legge regionale 13/2007);
 Realizzazione di un percorso degli alberi monumentali;
 Promozione del turismo scolastico organizzato con laboratori d’accoglienza e visite guidate;
 i gemellaggi, come imposti già dalla Unione Europea per essre idonei ai bandi a concorso,
saranno sviluppati in maniera tale che si incrementino la conoscenza di Casperia in Europa
e oltre;
 Sviluppo del turismo in collaborazione con le strutture e gli allevatori di cavalli così per
singoli come per gruppi;
 Percorsi mountain-bike; 6

 Dalla positiva esperienza di collaborazione con associazioni di escursionisti, superare il
limite cercando sostegni validi per completare l’opera di riapertura dei sentieri;
 Realizzazione percorsi geo-naturalistici tra Casperia e Roccantica
Comunicazione
 Attraverso l’Agenzia Regionale del Turismo, progettare e chiedere i fondi per realizzare dei
pannelli informativi multilingua comprensivi di codice QR
 Protocollo di intesa tra i comuni “Bandiera arancione” e “Borghi più belli d’Italia” della
provincia di Rieti per lo sviluppo di un progetto di promozione turistica intercomunale
 Accesso gratuito ad internet senza fili (connessione wi-fi) nei punti nevralgici del centro
abitato di Casperia
 Inserimento nell’applicazione per smartphone APPasseggio con audio-guida multilingue
Le politiche sociali
Anche qui lo sfondo in cui ci troviamo ad operare è quello di una crisi mondiale che non risparmia
profonde ricadute in Italia, con inevitabili ripercussioni anche sulla realtà e operatività delle
professioni sociali e, fra queste, sui servizi offerti dalle politiche sociali. Risultato di un’equità
miope e poca attenzione al valore della trasmissibilità. Insomma, a chi viene dopo il piatto è già
privato di qualcosa. I genitori sono più ricchi dei figli, non solo in termini economici ma anche di
valori e a volte di energie.
Con questa consapevolezza tutte le azioni che si rivolgono ai settori sociali saranno accorti e si
prenderanno cura di dare risposte ai problemi dei rapporti intergenerazionali. Quello che
l’apparato statale mette in atto è solo una spesa fatta male e molto onerosa ma, come lista che
vuole una revisione della spesa realistica e disciplinata, i servizi sociali saranno condotti con una
nuova consapevolezza e responsabilità educativa. Uno strappo all’assistenzialismo per una
valorizzazione del tessuto sociale, ispirandoci ed attuando il principio di sussidiarietà.
Giovani
 Realizzare progetti di Servizio Civile Nazionale nei diversi ambiti per cui si è accreditato il
Comune di Casperia: assistenza sociale, protezione civile, ambiente, patrimonio artistico e
culturale, educazione e promozione culturale (legge 64/2001)
 Apertura di uno sportello InformaGiovani Itinerante ( come da vero concepimento
dell’Informagiovani Europeo) che eroghi servizi di informazione e consulenza gratuiti per
promuovere la diffusione di iniziative, opportunità di studio, orientamento e formazione,
lavoro a livello locale, nazionale ed europeo;
 Al fine di avere le giuste informazioni bisogna applicare i giusti strumenti quindi, uno studio
statistico serio delle modalità e sviluppo di interesse dei giovani che riportano i veri bacini
di interesse evolutivo: crescita, lavoro, affermazione e anche del disagio; 7

 In collaborazione con altri comuni della Sabina, aprire un’Officina dell’Arte e dei Mestieri
sostenuta dalla Regione Lazio
 Stretta collaborazione con la scuola per portare la multi-linguistica e l’aggiornamento della
tecnologia quale strumento di crescita
 Erasmus+, nuovo programma dell’Unione Europea non solo per l’istruzione ma anche per
la formazione, il volontariato, il servizio civile, la gioventù e lo sport (Regolamento UE
1288/2013)
 Sostenere le attività della Comunità giovanile e del Consiglio comunale dei Giovani
Adulti
 “Sportello di ascolto” per attuare il sistema del “qui e adesso” (dal modello pedagogico del
Mucchielli e il counseling) che indica la strada e il sostegno dei problemi che la società tutta
si trova ad affrontare così come i cittadini di Casperia;
 Istituire la “giornata del genitore” dove lo stesso potrà esprimere a professionisti messi a
disposizione dal Comune ed in forma gratuita, le proprie necessità e ansie;
 Promozione all’uso informatico attraverso la piattaforma internet e consultabile presso
l’URP, per coloro che ancora non hanno acquisito la prassi per un giusto e mirato utilizzo;
Anziani
 Consolidare il metodo della “trasmissibilità” attraverso incontri con la scuola e le
conferenze che sovente si organizzano a Casperia
 Sostegno al Centro Anziani rivalendo il diritto di luogo e di presenza organizzata attraverso
azioni di volontariato come di privati;
 Servizio trasporto sociale dedicato agli anziani per visite dal medico, come per la spesa,
come per l’aiuto quotidiano.
Disabili
 Redazione di un piano comunale per l’abbattimento delle barriere architettoniche nei limiti
e nel rispetto imposti dall’architettura del Borgo;
 Sostegno all’apertura di un centro residenziale specializzato per l’assistenza delle persone
con disabilità;
 Accogliere l’esperienza delle persone con disabilità, dando loro un’occasione di esprimersi
in ruoli precisi, inserendoli per esempio come volontari del “servizio di ascolto” succitato.
Servizi alla persona
 Fare di Casperia una “città cardio-protetta” con posizionamento di defibrillatori pubblici e
formazione di rianimatori di primo soccorso; 8

 Sempre attraverso la postazione dell’URP, creare lo sportello della consulenza che applica il
metodo privato agevolato reclutando figure professionali (dal mediatore giudiziario al
consulente economico, come al dietista) e quanto più la domanda del cittadino ci farà
comprendere il bisogno, così saranno chiamate le figure professionisti adeguate in giorni
prestabiliti e con agevolazioni economiche;
 Erogazione di servizi alla persona in collaborazione con organizzazioni di volontariato;
 Intervento sull’acquisto dei libri scolastici per le famiglie a basso reddito;
 Corsi formativi per adulti in collaborazione con istituzioni e associazioni;
 Come parte integrante dell’Unione di Comuni sarà nostro impegno presentare un progetto
e una soluzione fattibile per implementare il servizio di polizia locale basandoci sul
concetto di mobilità;
 Raccolta dei farmaci non scaduti da distribuire a enti caritatevoli e/o di chi ne necessita;
Animali - pet service
Riteniamo rispettoso trattare, con lo stesso spirito di diritto del cittadino, il diritto degli animali
seguendo le norme e le disposizioni della legge a partire dalla prima del 1954 arrivando alla legge
120/2010 e alle normative che via via si succedono come l’Ordinanza del Ministero della Salute.
 Sarà paritetica l’osservanza dei diritti degli animali come i doveri che le stessi leggi
prevedono per i proprietari e il senso di civiltà che comprende il giusto trattamento verso
gli stessi amici animali;
 Ricerca di uno sponsor per la distribuzione dei sacchetti raccogli deiezioni animali;
 La colonia felina, caratteristica del borgo di Casperia e curata dai casperiani stessi, trova in
questa lista sostegno e aiuto coordinandosi anche con il servizio sanitario veterinario come
la collaborazione e la prestazione gratuita del privato.
I beni e le attività culturali
La cultura – qui posta per ultima ma non per importanza quanto degna conclusione e fonte che
armonizza tutti gli altri punti sopra descritti – è la civiltà intesa nel suo senso totale che include la
conoscenza, le credenze, l’arte, la morale, il diritto, il costume e qualsivoglia altra capacità e
abitudine acquisita dall’uomo in quanto membro della società. La nostra lista ha rilevato quanto
sia fondamentale attuare e sviluppare il settore culturale che segua delle norme specifiche di
equità che si riversano nella quotidianità cosi che il sapere ed il conoscere sia di tutti e tutti
attivamente siano i protagonisti della realtà che ci circonda.
Beni e patrimonio storico: 9

 La Biblioteca che abbiamo in mente è un centro culturale polivalente, frequentato da tutte
le categorie di persone, così da soddisfare il bisogno di cultura della comunità oltre il
perfezionamento del Servizio di Prestito Librario;
 Dotare l’Archivio storico comunale di due nuove sezioni: una dedicata al patrimonio di beni
culturali immateriali, l’altra ad un archivio fotografico da cui trarre un’antologia da
pubblicare;
 Favorire, partecipare e contribuire all’istituzione del Sistema Archivistico della Bassa Sabina
(legge regionale 42/1997);
 Allo stato attuale, istituire un museo è impossibile ma in un locale del centro storico si può
allestire una mostra permanente dove esporre gli oggetti usati nei mestieri tipici, nella vita
quotidiana e le testimonianze della cultura religiosa della popolazione Asprese;
 Istituzione del Centro studi storici e demo-antropologici sulla Sabina, riunendo in un’unica
organizzazione tutti gli studiosi del nostro territorio;
 Riqualificazione e valorizzazione dell’area archeologica di Caprignano (decreto legislativo
490/1999);
 Pubblicazione del libro Sabina sotterranea con ampio spazio dedicato agli antichi
acquedotti di Paranzano e Legarano.
I servizi culturali:
 Subito, in quanto necessario e a costo zero, istituzione di un ufficio stampa che sia
promulgatore delle iniziative e dei servizi di Casperia e faccia pervenire il messaggio il più
lontano possibile così da avere più visitatori che si lasceranno incantare in quanto Casperia
incanta;
 Sempre con gli strumenti della statistica, della topografica e della raccolta dati, avere chiara
la situazione demografica così come strutturale e nominare dei riferenti di zona quali
collaboratori e ambasciatori delle iniziative così da creare un tutt’uno omogeneo,
compatto e collaborativo;
 Realizzazione dello “Spot Casperia City” in collaborazione con creatori e ideatori
pubblicitari, offerti sia dalla consulenza dell’U.E. (che prevede anche fondi per la visibilità
delle città), sia dagli artisti e eccellenze presenti nella nostra comunità
 Valorizzazione del centro storico attraverso giornate dedicate a temi specifici che
comprendono: l’arte culinaria, le sagre, la danza, la musica, le scienze e non di meno le
tecnologie, l’arte fotografica, scultorea, etc;
 Adesione alla Rieti Film Commission per entrare definitivamente nel circuito della
produzione cinematografica;
 10

 Adozione del Regolamento sulla collaborazione tra cittadini e amministrazione per la cura e
la rigenerazione dei beni comuni;
 Rinegoziazione dei rapporti di collaborazione tra Amministrazione comunale ed
associazioni presenti sul territorio basato sullo scambio e la portata di valori aggiunti, gli
incontri saranno immediati e i progetti fattibili, saranno concordamente scadenzati così da
realizzarsi sempre sulla base di un equo e sereno scambio;
 Festival “Il Sentiero dell’arte”: esibizione di gruppi artistici che Casperia potrà accogliere
nelle varie piazze e vie per tre giorni. Ad esibirsi potrà essere un gruppo o un solista come
una band musicale e/o circense: una giuria di esperiti valuterà e proclamerà il vincitore il
giorno di chiusura con uno spettacolo di fine festival;
 “Camminare in sicurezza” è la dicitura che sarà dedicata a gruppi organizzati che guidati da
esperti potranno scoprire Casperia nel suo fascino totale e ammaliatore;
 Città Creativa è un’altra iniziativa a concorso che chiamerà a partecipare tutti coloro che
hanno invenzioni, soluzioni e promozione di prodotti prendendo Casperia come luogo di
presentazione e vetrina dove esporre e mostrare dalle opere d’arte ai strumenti tecnologici
di ultima generazione fino alle pure creazioni concettuali che materiali;
 La cultura che abbraccia l’impresa creativa e che qualifichi Casperia “Borgo Attivo” sempre
dallo studio prima descritto avere anche chiara la situazione di eventuali strutture che
possano ospitare per brevi e/o medi periodi artisti mentre creano e diffondo il “fare arte”
come ad esempio le prove teatrali come la scultura la pittura e così via;
 La “cultura del rispetto”: attraverso le molte fondazioni operanti nei diversi settori siano
esse umanitarie che animaliste che ambientalistiche dedicare una giornata a temi specifici
e raccogliere fondi pro-iniziativa;
 Accoglienza e presa in cura della persona e del turista e del visitatore prestando loro
attenzioni semplicemente fornendogli dépliant descrittivi del borgo che possono essere
distribuiti anche dai commercianti come dall’ URL, gli stessi dépliant saranno fatti con gli
sponsor che vorranno aderire e farsi pubblicità;
 La giornata della “Parola”, perché è dalla parola buona che nasce l’amicizia come è dalla
parola greve che nasce la violenza così inviteremo scrittori, linguisti, saggisti che saranno
coadiutori dei laboratori dedicati sia ai grandi che ai piccoli;
 chiederemo all’Atcl (Associazione teatrale fra i comuni del Lazio) di reinserire il Teatro
comunale “Ignazio Gennari” nella programmazione regionale degli spettacoli quale teatro
di eccellenza una volta assicurata l’agibilità dell’immobile (vi è un cedimento strutturale del
tetto) e nondimeno ri-progettato con un serio studio architettonico affinché sia un vero
teatro praticabile. I fondi saranno chiesti sia a privati come ai bandi europei come
prevede il programma Europa creativa (2014-2020); 11

 Proseguimento del progetto Teatro in Provincia del Centro Nazionale di Drammaturgia
Italiana Contemporanea;
 Realizzazione e pubblicazione di mostre virtuali tramite il sistema Movio;
 Sostegno per nuove edizioni del festival internazionale di bande e majorettes;
 La giornata del “riciclaggio” vedrà gruppi adoperarsi per la ristrutturazione di vecchi mobili
oppure il ri-uso di materiale solitamente di scarto chiamando artigiani del settore per
spiegarne le modalità ed i segreti;
 Le tradizioni Casperiane come quelle della Sabina e del Fuori Roma hanno subito negli anni,
tranne rare eccezioni, un offuscamento all’ombra del “Cupolne” e ed intenzione di questa
lista farle risplendere e ridargli quella dignità e valore pedagogico che gli è proprio.

Conclusioni
Casperia merita di essere governata con determinazione, competenza ed i tempi attuali dell’Italia
ci chiamano ad essere CORAGGIOSI, LEALI e COMPATTI. Noi questo ce l’abbiamo ben chiaro e ben
chiaro ci risulta il cammino che dobbiamo fare per dire insieme, tutti insieme, “si può fare”.


Programma consultabile sul sito:

LeAli per Casperia (clicca qui!)


Attenzione:
Aspramente Attiva con il presente post intende solo ed esclusivamente divulgare il programma dei candidati a Sindaco per il comune di Casperia.
Aspramente Attiva non si ritiene responsabile di refusi, errori grammaticali e frasi prive di senso logico.
L'operato di questo blog consiste solo ed esclusivamente nel copiare/incollare il testo scaricabile dal sito della lista candidata alle elezioni comunali del 25 maggio 2014

78 commenti:

  1. Ma chi l'ha scritto questo programma? Anzi mi correggo......chi ha fatto copia incolla? È lo stesso programma di 5 anni fa...anzi mi ricorreggo, è peggio di quello di 5 anni fa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Qualunque sia la lista vincente, per favore proponga un corso di italiano "per stranieri", ove per stranieri si intenda chi ha redatto il programma della Lista Petrocchi. A proposito, qualcuno sa spiegarmi il significato del primo capoverso del punto "Sviluppo economico"? Grazie

      Elimina
    2. Rispondo a Iesesladud: il Programma è stato stilato in aramaico antico, poi inserito nel traduttore di Google ed il testo tradotto è questo.

      Elimina
    3. Ahahaha vero?! Siete esperti a quanto vedo...esperti in fancazzismo da coglionaggio

      Elimina
    4. ovvero, tradotto in italiano?

      Elimina
    5. ma la "Giornata del genitore" è dedicata agli orfani oppure può partecipare anche chi ce li ha entrambi?

      Elimina
  2. W le Petrocchi's Girls. Ho assistito alla presentazione del programma sabato scorso, che spettacolo triste. Chi sarà la prossima Serena? Aspresi svegliatevi avete l'occasione di voltare pagina, non perdetela.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahaahahs...schierati pe programma casperia 2020?!peccato che il mandato se vincesse la lista bianchetti,finisce un anno prima...e poi andate a tira e mele ai porci ve riesce meglio....promettiamo i posti di lavoro coi soldi de stoca...

      Elimina
    2. vorrei fare i miei complimenti ad Anonimo 13maggio2014 ore 21:02 per il linguaggio forbito: forse è uno dei redattori del programma della Lista Petrocchi?

      Elimina
  3. Ma qualcuno ha già ricordato al sindaco uscente che l'acquisizione del querceto è stata resa possibile grazie alle donazioni dei residenti?

    RispondiElimina
  4. Qualcuno ha già ricordato al sindaco uscente che l'acquisizione del querceto è stata resa possibile grazie alla donazione dei residenti?

    RispondiElimina
  5. Ma il "sostegno all'apertura di un centro residenziale specializzato per l'assistenza delle persone con disabilita" si può tradurre con "regalare un lotto del querceto a Qualcuno per ringraziarlo di aver appoggiato la lista"?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Penso di si, ma è anche interessante capire chi sono le persone con disabilità (portatori di handicap o rifugiati politici?) e se potranno godere di un effettivo servizio di qualità.

      Elimina
  6. La differenza tra chi è leale e ci mette la faccia... e chi invece è capace soltanto di sproloquiare tramite realtà virtuale. CVD

    RispondiElimina
  7. Caro Marco qui non si tratta di "realtà virtuale" i commenti che leggi sono, con molta probabilità, pensieri, idee e parole di alcuni tuoi concittadini.
    Il ruolo del blog all'interno delle logiche sociali di Casperia è quello di dare voce a chiunque in qualunque modo (anonimo e non), il dovere di una amministrazione pubblica e di un amministratore, a mio avviso, dovrebbe essere quello di ascoltare, fare tesoro di ogni commento e rispondere alla cittadinanza e/o ai (e)lettori.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo per buona parte leggo attacchi personali ed illazioni.

      Elimina
    2. E te li tieni se c'hai le palle. Se non riesci a gestire le esigenze della popolazione che ti prefiggi di rappresentare è meglio che te ne vai a casa. Prendilo come consiglio per salvaguardarti la salute.

      Elimina
  8. Caro Carlo,
    Sono una persona che ha iniziato a fare politica all'età di 15 anni, per strada e non per interposto monitor. Non mi spaventa il confronto con chicchessia. Le esigenze della popolazione non gestiscono certo da qui. Il blog può essere un interessante strumento di dialogo se utilizzato correttamente. Ma non mi pare questo il caso. Non per colpa del gestore ma di coloro che, ritenendosi forse più furbi, nascondono le proprie idiozie dietro l'anonimato perché non hanno il coraggio di firmare alcune affermazioni. Tutto qua.

    RispondiElimina
  9. Caro Marco,
    i miei 15 anni li ho vissuti molto prima di te, anch'io in strada e ti posso garantire che negli anni 70 non era per passeggiare. Detto questo, vorrei ricordarti che siamo ancora in democrazia e l'anonimato viene ancora usato nel segreto dell'urna. Il blog è uno strumento come tanti, uno in più per quanto mi riguarda, che aiuta, mette a confronto le idee e mi auguro resti così per molto tempo. Io, come vedi, ci metto faccia, nome, cognome e se ti incontro per strada ti ripeto le stesse parole. Se ti da così fastidio leggere i post di questo blog puoi anche astenerti dal farlo e utilizzare meglio il tuo tempo, potresti fare un favore a te stesso, ma forse anche agli altri.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Marco, come sai a livello personale ti stimo, mi dispiace sentirti offeso dagli anonimi, mi dispiace sentirti difendere a spada tratta, non tutti siamo perfetti, si possono fare cose buone o anche fare errori o cose non condivise, non per questo si deve impedire agli anonimi di commentare, se lo fanno hanno le loro ragioni. Tu hai fatto tanto e lavorato tanto, hai la pretesa di aver accontentato tutti? Abbiamo parlato a lungo e ti ho espresso i miei commenti e i miei apprezzamenti. A mio giudizio agli anonimi si risponde diversamente con umiltà. Come sai mi ero impegnato e poi non accettato, dove è il coraggio di fare e affrontare? Rispetto sempre tutti ed apprezzo il pensiero e la fiducia datami a priori. Il dopo?

      Elimina
  10. ciao Alberto Arena! :)

    RispondiElimina
  11. L unico che puó fare il sindaco e da garanzia al cento per cento ê una sola persona GASTONE BIANCHETTI,una persona che ha sempre mantenuto fede alle parole date,petrocchi mi hai deluso e con te tutte le persone che 5 anni fa facevano promesse,ora vi rivedete in piazza,ma per 5 anni dove eravate,cossu scusami ma a 15 anni potevi fate di meglio,te la piazza e casperia non l hai mai vissuta,e di al tuo caro sindaco che é ora che torni a lavorare,il 26 é vicino la popolazione é ormai esausta delle vostre facce.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gentile anonimo,
      Sono sempre stato scettico nei confronti dei salvatori della patria. Neanche Peròn è riuscito a fare granché dopo il suo ritorno alla guida dell'Argentina.
      Sono orgoglioso di aver intrapreso all'età di 15 il cammino nel mondo della politica. Casperia non si esaurisce in piazzale Oddo Valeriani, per fortuna. Non sono una persona che ama stazionare in piazza e non me ne pento. Nonostante ciò, cinque anni fa sono stato il secondo degli eletti in consiglio comunale, vedremo come la pensano gli elettori adesso.
      Sono orgoglioso anche di aver lavorato insieme a Stefano, una persona che per Casperia ha veramente sacrificato cinque anni della propria vita.

      Elimina
    2. Vorrei sacrificare anche io 5 anni della mia vita con il doppio stipendio.

      Elimina
    3. veramente Gastone Bianchetti in piazza a Casperia non si vedeva da almeno una decina di anni...

      Elimina
    4. Ma quale doppio stipendio? Smettiamola di dire bugie create ad arte soltanto per screditare la figura del sindaco. Vergogna!

      Elimina
    5. Si scredita da solo tranquillo!

      Elimina
  12. 5 anni pagati da noi,cioè rieleggere una persona che per 5 anni ha preso lo stipendio,e che per 5 anni non ha saputo svolgere il suo compito,il querceto vallo a dire a loro che i soldi lì ha messi la vostra amministrazione,campate sulle bugie,penso che 5 anni dopo la gente ha ben capito che non avete saputo amministrare,il 26 scoprirai chi é l anonimo,verró e ti dirò testuali parole,VAI A CASA.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non abbiamo mai detto che i soldi per asfaltare le strade del Querceto li ha messi il comune, anzi. Però ci prendiamo il merito dell'operazione, altrimenti qualcuno mi deve spiegare perché improvvisamente, dopo venti anni, la situazione si è sbloccata. Perché non è stato fatto ai tempi di Gastone e Giancarlo?
      Caro anonimo, non vero l'ora di conoscerti.

      Elimina
    2. Ho sentito bene 1500€ avete chiesto,per il rifacimento del manto stradale e della illuminazione,poi petrocchi alla presentazione si prende il merito,che schifo,il confronto ha fatto chiarezza su molti punti,COSSU VAI A CASA.

      Elimina
  13. Appendere un manifesto con il simbolo della lista per il confronto dei 3 candidati,cioé ma volete prendervi anche il merito di questo,ricordo che l idea é stata di Bianchetti.

    RispondiElimina
  14. Anonimo delle 20:10,l incontro si vocifera che salti perché il sindaco é indisposto per motivi personali,perché prima non lo sapeva vero?Intanto il manifesto per far bella faccia l hanno messo,poi via si scappa come vigliacchi.BUFFONI.

    RispondiElimina
  15. Aaaa é classico di chi lavora sporco,che vi aspettavate,i piazzaroli del bar petrocchi,giusto la porchetta potevano offrire sul piatto.

    RispondiElimina
  16. Anonimo Indignato19 maggio 2014 23:06

    Confronto sì...confronto no....manifesti con propaganda elettorale...idee rubate e fatte passare x iniziative proprie...qui si sta esagerando...qui si offende l'intelligenza delle cittadine e dei cittadini.......
    "Ritenuta indispensabile una campagna elettorale "trasparente" e "equa" e, soprattutto, all'insegna di una sana competizione, s'invita il "candidato sindaco uscente" a non utilizzare questi mezzucci per dare visibilità alla propria lista, appropriandosi di idee che non gli appartengono"

    RispondiElimina
  17. Condivido pienamente anonimo indignato,appropriazione di idee altrui,il 26 vogliamo un sindaco non una marionetta,in piazza si vedono solo clown con le loro maschere.

    RispondiElimina
  18. É giusto che ci sia competizione per far propaganda per la propria lista, tutti gli argomenti sono validi per sottolineare le proprie proposte, spiegarle e valorizzarle, ma a cosa serve il discredito con veemenza?
    Giusto essere anonimi per commentare, proporre, lamentarsi, ma usare questo per infierire non mi sembra corretto.
    C'è chi ha copiato? c'è chi ha fatto facciata, c'è chi ha avuto il coraggio di metterci la faccia, ma ricordiamoci che dopo questo fermento saremo gli stessi di tutti i giorni e torneremo a salutarci come sempre è successo.
    Se amiamo questo paese veramente senza interessi, collaboriamo tutti.
    Mi dispiace se salta il confronto proposto per primo da Gastone, un'occasione mancata per "leggere" le verità, separare il programma scritto dalle proposte e risposte in tempo reale.

    RispondiElimina
  19. Anonimo Indignato20 maggio 2014 12:33

    Caro Ugo, una gara senza competizione non avrebbe senso...ma si può parlare di lealtà solo se si tratta di SANA competizione....

    RispondiElimina
  20. Caro anonimo indignato, non parlo di non competizione, anzi la auspico, parlo solo di sana competizione dura, forte ma civile, come poi hai scritto. Non mi piace fare come qualcuno che scredita, ma forti proposte fattive, reali e realizzabili.

    RispondiElimina
  21. Alla presentazione avete detto di aver speso 110000€ per asfaltare il querceto,bugia allora!!!Ma sbaglio o anche te sei del querceto?Poi lo sa tutta la popolazione che il sindaco ha percepito lo stipendio per 5 anni,non ci rimanere male se una fetta della popolazione vi critica,non avete fatto ciò che ci si aspettava,non urlare VERGOGNA,perché da politico cosa che tu pensi d'impersonare,da vergognarvi siete solo che voi che vi ripresentate,con lo stesso programma di 5 anni fa.Mi conoscerai mancano solo pochi giorni e poi VAI A CASA,sii paziente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Abbiamo detto e scritto che l'operazione è costata 100mila euro, non che quella cifra è stata stanziata con fondi comunali - notare la differenza con tutte le altre didascalie. Proprio perché abito al Querceto da 27 anni, so come sono andate le cose.
      Ribadisco che il sindaco ha regolarmente percepito l'indennità di carica ed i permessi rimborsati come è normale che sia - come fanno tutti gli amministratori d'Italia - e senza violare la legge (che è molto chiara e semplice in questo caso, come ho già avuto modo di spiegare in questo blog).
      Non vedo l'ora di conoscerti di persona.

      Elimina
    2. Anonimo indignato21 maggio 2014 15:09

      ...mi permetto di precisare che in quella slide nn c'erano didascalie...

      Elimina
    3. però guarda che caso nella slide del restauro dell'edicole votive c'è specificato il contributo del sindaco e delle ditte edili mentre in quella del Querceto c'è solo l'importo speso!!! una dimenticanza? una omissione? o più semplicemente è solo la volontà di fare confusione nella testa di chi non sa come sono andate veramente le cose

      Elimina
    4. In effetti ê vero,camuffano perché di concreto cosa hanno fatto?

      Elimina
    5. Hanno raccolto i soldi ( e si vocifera non da tutti.....) e contattato un'azienda per i lavori che comprendevano anche la sistemazione del sistema fognario... ma questa è un'altra storiella!

      Elimina
    6. Anonimo Indignato23 maggio 2014 14:44

      ..."AHOOOOOOOO......NON AVEVO DUBBI CHE NON AVEVI CAPITO....."...così si risponde a chi chiede spiegazioni sul mistero delle fogne del Querceto....perciò, se non volete essere offesi davanti ad una assemblea di 200 persone, SMETTETELA DI FARE DOMANDE SCOMODE!!!!

      Elimina
  22. Una larga fetta di popolazione......anonimo delle 2:02

    RispondiElimina
  23. Ha legalmente percepito lo stipendio,ma andasse a lavorare che é meglio,e non andate in giro a chiedere un voto un voto un voto,tanto la minestra riscaldata non piace a nessuno,VAI A CASA.

    RispondiElimina
  24. Be', qui di minestre riscaldate ce ne sono due! A proposito, ma il programma della Lista Bianchetti è a puntate? Perchè quello ufficiale dice quattro cose e poi ogni giorno ne viene fuori un altro pezzo. Quindi riassumo: poche idee proprie e parecchie copiate. Ma pensa davvero che siamo tutti scemi?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. perchè veramente pensate che Bianchetti sia il nuovo? vi ricordo che 10 anni fa e 5 anni fa con Petrocchi stavano allegramente dalla stessa parte !!!!

      Elimina
    2. I punti sono sempre gli stessi... Pochi, importanti e soprattutto realizzabili.. No come quello di Petrocchi..... Eddai ancora che parlate?

      Elimina
    3. Da non residente dico che l amministrazione attuale ha fatto pena,e le persone che la compongono potevano fare di meglio nel scegliere 5 anni fa.

      Elimina
  25. Cafoni burini ignoranti,non fermatemi più in piazza a dirmi cose dell'altro mondo io che risiedo da poco in questo splendido paese mi sono accorta che é in degrado totale,se c'é la possibilità di cambiare lo faró,barbari.

    RispondiElimina
  26. Bene, l'atmosfera è abbastanza riscaldata, dovremmo fare come fa Berlusconi, sondaggi a gogò per sapere le tendenze di voto o affidarci a questo blog che apprezzo e dà modo di sentire "l'aria che tira"?
    Davanti ad un PC in quale percentuale siamo della popolazione votante di Casperia? Stando a qeuste statistiche i giochi sono già fatti sembra. Mancano 4 giorni alla risposta nell'urna e alla gioia o delusioni fra 5 giorni.
    I problemi veri stanno venendo tutti a galla, ma sono solo questi? chi è più credibile? Vinca il più affidabile, spero sia la squadra che attualmente preferisco.

    RispondiElimina
  27. La gente che non ti saluta le faide o andrine che si creano questa non é Casperia né la gente che vi abita riconosco più,non sono residente né voterò per nessuna amministrazione,ma la gente che ho visto davanti al bar e in piazza questi giorni facevano discorsi fuori dal normale,non faccio nomi né cognomi,ma avete una famiglia e dei figli pensate cosa direbbero di voi se solo ascoltassero quello che io ho udito.Spero che il signore illumini i vostri cuori e non offuschi la vostra mente che a parer mio é bella che offuscata,se dovessi scegliere non sceglierei l attuale amministrazione solo per la gente che ho ascoltato e che la sostiene.

    RispondiElimina
  28. Confronto o no rimango sempre sulla mia scelta,una sola persona ha risposto con pacatezza,mentre quello al centro l ho visto molto nervoso,ora che sei padre ti auguro il meglio ma non avrai il mio sostegno,hai detto troppe falsità.

    RispondiElimina
  29. E chi sarebbe la persona pacata?

    RispondiElimina
  30. Quello più tranquillo era Bianchetti che ha puntualizzato e risposto alle domande e petrocchi lo ha confermato più volte,dicendo"É come dice Gastone,come ha detto Gastone,confermo quello che ha detto Gastone,insomma appoggia il progetto ma non vuole ammetterlo perché l esperienza amministrativa di Bianchetti é molto più grande di questi due giovanotti.

    RispondiElimina
  31. se avesse davvero questa esperienza non si sarebbe dovuto rimangiare la storia del concorso interno per l'assunzione del vigile: gli era sfuggito che quel tipo di concorso non è più possibile ormai da 5 anni. Va bè, giusto una cosuccia, per uno che ai candida ad amministrare!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non si é rimangiato,ha parlato di formare degli ausiliari del traffico tramite un percorso formativo,i quali potrebbero allora volta essere inseriti come vigili,perché cercate di offuscare cose che si possono realizzare,mentre per 5 anni non é stato fatto niente di tutto puó ma solo promesse lavorative.Dai su siate coerenti e non deprimenti.

      Elimina
  32. per non parlare dei grandi risparmi sulle addizionali comunali: da 4,5 a 10,00 euro l'anno a persona...oddio, come potrò spendere questa fortuna?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per 1200 abitanti quei soldi vanno a fare cassa per il comune,5€x1200=6000€,penso che questo particolare non lo hai ascoltato.

      Elimina
    2. è esattamente il contrario: quei soldi restituiti ai cittadini sono nulla ma tolgono 6.000 euro dalle casse comunali!

      Elimina
  33. più che tranquillo mi è sembrato soporifero !!
    riguardo il concorso da vigile...beh la smentita che ha dovuto fare parla da sola della sua esperienza amministrativa !!!
    le solite promesse elettorali e niente di più, ancora andiamo avanti con i posti di lavoro, quella era la politica di 20 anni fa, di quella bianchetti è ben esperto....

    RispondiElimina
  34. Quello più nervoso mi sembrava Alessandro. Non riusciva a stare fermo. Gli tremava pure la voce!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. c'è chi esprime il nervosismo muovendosi e chi infarcendo il discorso di "diciamo": sono due aspetti dello stesso problema.

      Elimina
    2. C'è anche chi si permette di rispondere male ad un cittadino dandogli dell'ignorante... Chiaro sintomo di nervosismo e di maleducazione. E menomale che questa amministrazione si vantava di stare vicino alla gente!

      Elimina
  35. Anonimo Indignato23 maggio 2014 16:43

    Il progetto del candidato Sindaco Bianchetti si basa su proposte concrete e non su parole campate in aria o sulla pretesa di trasformare Casperia in un borgo virtuale...per carità...largo al progresso e all'innovazione ma ci sono problemi ben più urgenti da risolvere e tra questi non c'è neanche l'impellente necessità di trasformare "l'orinatoio" in bagno per "entrambi i sessi"!!!!Gastone ha spiegato chiaramente come poter ovviare al problema dell'assunzione del Vigile e cioè con la formazione, attraverso dei corsi, di uno o due ausiliari del traffico, soluzione semplice e immediata.....Stefano, com'è che non ci hai mai pensato????Problemi con i dipendenti????

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Chi ha idee migliori viene attaccato,gli altri detestano essere sottovalutati,perché chi ha esperienza politica e amministrativa lo sappiamo,e ricordiamo che esperienza sta per saper bene amministrare e non promettere come ho sentito dai due giovanotti.

      Elimina
  36. veramente un vigile ausiliario a Casperia c'è stato qualche anno fa, si chiamava Alessio Giuliani o non ve lo ricordate? ma non è un'assunzione, è un progetto a tempo determinato e infatti, come ha detto il tuo beniamino, non si può chiamare vigile, ma "vigilino"! Una proposta? No, una "propostina"! Forse per te non è un'esigenza trasformare il vespasiano in un bagno perchè non hai la cucina proprio lì sopra, altrimenti credo lo sarebbe.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anonimo Indignato24 maggio 2014 00:10

      Anonimo delle 21,34, se qualche anno fa il "vigilino" c'era, evidentemente, come oggi, era necessario tant'è che si è ovviato alla mancanza del Vigile con un ausiliario....questa è la dimostrazione che la "propostina"(come la chiami tu), non è poi così fuori luogo....si comincia con piccoli passi, la cosa importante è cominciare...ti sei mai trovato a passare in piazza durante l'entrata o l'uscita da scuola?per quanto riguarda il Vespasiano,la sera del confronto, non è stato toccato il problema di chi vive e cucina lì sopra, ma piuttosto della necessità di farlo utilizzare "da entrambi i sessi" e messa così, non mi sembra che la risoluzione di questa problematica possa avere un maggior rilievo rispetto ad un'eventuale assunzione, anche fosse a tempo determinato, del "vigilino"....

      Elimina
    2. Vigile o vigilino, serve a Casperia come in altri paesi, e come mai non si risolve? proprio così difficile? come fanno gli altri paesi?
      Per il bagno delle signore (vespasiano) ma lo sapete quali esigenze di igiene hanno le donne? glielo avete chiesto? perchè non fate un'agevolazione al bar vicino? pensate che rifiuterà?
      Dato che la manutenzione è sempre la solita carenza, ... un pò di rispetto per loro, poi ... quanti uomini al giorno lo usano? quante donne lo useranno? ... o è la solita gara di appalto?
      Scusate se ci metto la faccia.

      Elimina
  37. Potevate fare un esposto al sindaco uscente,ma ve ne uscite fuori all'ultimo,come mai?Hai spostato la cucina di recente?

    RispondiElimina
  38. Offresi voto per elezioni comunali in cambio di euro 50 o 2 settimane di lavoro presso una ditta edile locale o un pò di erba medica. Il paese è piccolo e la gente mormora e soprattutto la gente che mormora vi deride. Tana per i soliti idioti!

    RispondiElimina
  39. Tana tana tana ......

    RispondiElimina
  40. Forza Stefano, siamo tutti con te!

    RispondiElimina
  41. Aaaa pe mannatte a casa

    RispondiElimina
  42. Qualcuno ha ascoltato la tua voce,qualcuno ti ha visto sorridenete,qualcuno ti ha visto suonare con la macchina intrepido nei festeggiamenti,qualcuno non ti ha votato,qualcuno ti ha visto vestire con pantaloni bage e camicia a quadretti azzurri,qualcuno ti ha visto con la barba non fatta,stanco,assonnato.Ora riposati rilassati e guarda questi cinque anni di fronte a te con molta attenzione.Qualcuno non dimentica.

    RispondiElimina
  43. Festeggiare con fuochi d'artificio, urlare dal microfono e schiamazzare, sotto la casa di Daniela, vedova del nostro caro amico Tullio,nessuno della vostra amministrazione (ANDRINA) si é recato al suo ottavario, VERGOGNA, BUFFONI, questa mancanza di rispetto la sconterete per i vostri 5 anni, caro sindaco vergognati del gesto infame,URLAVI DI ONESTÁ DI TRASPARENZA HAI FATTO NOMI DEI TUOI CONCITTADINI AVVERSARI DERIDENDOLI CON IL MICROFONO IN MANO, tutto questo ti ricordo sotto la casa di Tullio, voi persone civili e oneste? Avete fatto schifo, questi saranno i tuoi peggiori anni d'amministrazione. Rispetto per Daniela e Lorenzo, Tullio sei e rimarrai nei nostri cuori, il Rispetto per le persone voi non lo conoscete.BASTARDI.

    RispondiElimina