venerdì 22 febbraio 2013

"Viscerale incapacità amminsitrativa"....di chi? (ultimo round???)

 Articolo pubblicato su "Il Messaggero" edizione di Rieti a firma di Raffaella Di Claudio in data 22/02/2013

Antenna telefonica:
la polemica non si placa

Casperia
Non si placa il botta e risposta sulla futura antenna di via Finocchieto. E' di nuovo l'ex membro di maggioranzaFrancesco Petruccioli, contrario all'installazione dell'impianto, a replicare al primo cittadino, da lui stesso sollecitato sul tema: "Siamo felici - esordisce - che il sindaco abbia accolto la richiesta di incontro pubblico e finalmente dimostri interesse per la salute pubblica. Mi rammarica però che abbia provato a spostare l'attenzione sulla mia persona con meri formalismi amministrativi , accusandomi di una "viscerale incapacità amminsitrativa". Per lui avrei sbagliato a citare la delibera, peccato che non sia così. Infatti, sull'albo pretorio on line ci sono due delibere entrambe sotto il numero 72 del 28 giugno dello scorso anno, una relativa all'antenna e l'altra al monumento delle foibe. Ora non so se le due delibere siano errate o da invalidare, certo è che visti questi errori è normale interrogarsi su come sarà affrontata la questione della tutela della salute." Sul fatto che le strade della maggioranza e di Petruccioli si siano divise a maggio 2012, il consigliere conferma invece la versione del sindaco. Ma precisa: "la mia uscita ha fatto seguito a una lettera indirizzata al sindaco il 14 marzo 2012, in cui insieme ad altri consiglieri lamentavamo situazioni contrastanti fra noi e decisioni quasi intimate, solo perchè ritenute dal sindaco indiscutibili."

A voi i commenti.

P.s. dedicato a tutti quelli che ancora sostengono che il travertino non emana radiazioni...

1 commento:

  1. Francesco Petruccioli22 febbraio 2013 14:49

    Controrisposta integrale all’articolo del “Il Messagero di Rieti” pubblicato il 15.02.2013.
    Siamo felici che il Sindaco di Casperia abbia accolto la
    richiesta di un incontro pubblico e che finalmente dimostri interesse in merito alla salute della Sua comunità, come da lui espresso nella risposta alle mie dichiarazioni. Mentre personalmente sono rammaricato del fatto che nella risposta del Sindaco Petrocchi, del precedente articolo sulla questione, si siano volutamente spostate le attenzioni sulla mia persona e su meri formalismi amministrativi, dichiarando
    addirittura la mia precedente interpellanza “figlia di una viscerale incapacità amministrativa” in quanto secondo lui avrei sbagliato delibera. A tal proposito, intendo precisare, che dovendo consultare atti direttamente dall’albo pretorio on-line del nostro comune visto che ad ogni mia richiesta seguono consegne al massimo dei limiti previsti (30 giorni) ed a volte anche oltre contravvenendo ai nostri regolamenti comunali, nella mia ricerca tra le delibere di giunta ecco qui che escono due delibere 72 del: 28.06.2012 che hanno due differenti oggetti: una (..) INSTALLAZIONE SRB TELEFONIA MOBILE ecc. e
    l’altra MONUMENTO “MARTIRI DELLE FOIBE E DI TUTTI I GENONCIDI” ecc .
    Ora, se queste delibere siano errate, da invalidare o da sottoporre nuovamente a votazioni, francamente credo che ai cittadini poco interessi, ma di certo visti gli errori è comprensibile che ci si interroghi su come verrà affrontata la questione della tutela alla salute.
    Mentre non posso che confermare quanto dal lui dichiarato
    nella chiusura dell’articolo, ossia, “Petruccioli non è più considerato della maggioranza. (..) dal maggio 2012” seppur con una piccola precisazione:
    la mia uscita ha fatto seguito ad una lettera inviata a lui ed al capogruppo già il 14 marzo 2012 firmata da me, il vice-
    sindaco, l’assessore ai lavori pubblici ed un altro consigliere di maggioranza, dove si lamentava testualmente “situazioni contrastanti fra noi”, “crescente difficoltà nel porvi rimedio” “decisioni quasi intimate, solo perché ritenute da te indiscutibili”.
    Definito il quadro ed evidenziati i macroscopici errori gli consiglio per amicizia e per onestà intellettuale di essere più cauto prima di accusare altri d'incapacità amministrativa.
    di “viscerale incapacità amministrativa”.

    Francesco Petruccioli

    RispondiElimina